Vai al contenuto principale
Browser supportati
Per utilizzare ASOS, ti consigliamo di utilizzare l'ultima versione di Firefox, Safari o Internet Explorer.

Consegna & Spedizione

Qual è la differenza tra imballaggi compostabili e biodegradabili?

Ci sono alcune differenze, ma in primo luogo è importante analizzare i diversi tipi di imballaggi biodegradabili che possono essere sia a base vegetale che a base di olio.

Gli imballaggi biodegradabili a base di olio sono fatti allo stesso modo della plastica, con aggiunte di sostanze chimiche aggiuntive che ne favoriscono la decomposizione quando vengono esposti alle giuste condizioni.

Invece di dissolversi però, si scindono in piccoli frammenti plastici (le cosiddette micro-plastiche) al momento dello smaltimento che non possono essere reintegrate nell'ambiente in maniera naturale.

Questo tipo di imballaggi non può essere riciclato con le materie plastiche tradizionali a causa delle sostanze chimiche che sono state aggiunte. Nel complesso, sono più simili agli imballaggi in plastica non riciclabili che agli imballaggi compostabili.

Gli imballaggi biodegradabili a base vegetale sono più simili agli imballaggi compostabili, e l'unica grossa differenza è il tempo necessario per lo smaltimento: una confezione certificata come compostabile si decompone in circa sei mesi, mentre l'imballaggio biodegradabile richiede più tempo, in genere ben oltre un anno.